Rosti di patate

Rosti di patate anche dette frittelle di patate, sono davvero utili in ogni occasione, oltre ad essere semplici da preparare sono ottime sia come contorno sia come secondo o addirittura come piccolo antipasto, i vostri bambini le troveranno irresistibili, queste frittelle di patate inoltre sono anche molto leggere e cotte in poco olio.

Rosti di patate ingredienti

3 patate medie

una manciata di rosmarino

sale q.b.

pepe q.b.

poco olio di semi

Procedimento

In una pentola far bollire l’acqua, quindi tuffarci le patate precedentemente lavate con la loro buccia e cuocerle per 10 minuti, scolarle e farle raffreddare.

In una pentola far bollire l'acqua, quindi tuffarci le patate con la loro buccia e cuocerle per 10 minuti, scolarle e farle raffreddare.

Sbucciare le patate.sbucciare le patate

Grattugiare le patate con i fori grandi,Grattugiare le patate con i fori grandi

aggiungere un pizzico di sale, il rosmarino lavato e tagliato a pezzetti piccoli. Mescolare il tutto con le mani.aggiungere un pizzico di sale, il rosmarino lavato e tagliato a pezzetti piccoli. Mescolare il tutto con le mani.

Prendere un pò di impasto, poi formare delle palline e schiacciarle con i palmi delle mani, lo spessore dovrà essere circa mezzo centimetro.preparazione ultimata

Infine riscaldare poco olio e friggere da ambo i lati (circa 4 minuti per lato). Scolarli e metterli su carta assorbente.Rosti di patate

ed ecco i nostri Rosti di patate anche dette frittelle di patate pronti!!Rosti di patate

Gnam gnam!!presentazione

2 commenti su “Rosti di patate”

  1. Ciao Costanza!sai che li ho appena fatti…vivendo praticamente attaccata alla Svizzera li conosco bene, lì è quasi un piatto nazionale, però, da queste parti non li facciamo monoporzione, padella antiaderente appena unta di olio e dentro tutto a fare una bella crosticina da una parte e dall’altra. Si possono preparare tritando le patate crude(senza bollitura) e anche aggiungendo della cipolla tritata, sono ottimi! ciao! un bacio a entrambi! fulvia

  2. Ciao Flulvia in effetti esistono due varianti la prima è di cuocere giusto 10 minuti le patate che dovranno risultare sempre “al dente” oppure si possono tagliare le patate crude e procedere senza bollitura. Immagino che anche con la cipolla tritata sono buonissime! :) Un abbraccio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.