Danubio salato

Danubio salato

Danubio salato

 

Danubio salato, volevo proprio provare la versione salata del Danubio, approfittando del mio nuovo KitchenAid…

Pagnottine soffici, con uno stuzzicante ripieno… Gnammmmm

 

 

 

 

Danubio salato ingredienti

400 gr farina manitoba
180 ml di latte
35 gr di olio evo
20 gr di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 busta di lievito
1 uovo intero
mortadella e formaggio tipo asiago per farcire

Danubio salato Procedimento

Ho messo nel contenitore della planetaria tutti gli ingredienti secchi quindi: farina, lievito, sale, zucchero.

Ho inserito il gancio al kitchenAid e ho amalgamato a vel. 2 per un minuto.

Poi ho aggiunto gli ingredienti liquidi, ovvero latte, olio, uovo e impastato a vel. 2 per qualche minuto, finchè si è formata una palla e il contenitore è risultato pulito.

Ho coperto con un canovaccio e lasciato lievitare 1 ora e 30 min.

Ho poi suddiviso la palla in 14 pezzi, li ho schiacciati col palmo della mano, e farciti con pezzetti di formaggio asiago e fettine di mortadella, li ho chiusi sigillando bene con dei pizzicotti.

Fateli riposare in uno stampo foderato con carta forno con la parte chiusa sulla base dello stampo, vicini fra loro ma non attaccati.

Fateli lievitare per altri 30 minuti e infine infornare a 180° per circa mezz’ora (forno preriscaldato).

Danubio salato cotto

Danubio salato cotto

Danubio salato pronto

Danubio salato pronto

Servire il Danubio salato in tavola tiepido, accompagnato da insalata e verdure …..  la cena è servita!

Danubio salato

Danubio salato

 

2 thoughts on “Danubio salato

  1. fulvia

    Bellissimo brava! mi piacciono molto i “pani farciti” e simili, ho una domanda, hai usato una bustina di lievito, ma di che lievito parli? il lievito di birra liofilizzato?
    ciao! fulvia

    20 maggio 2013 at 13:23
  2. Sì cara, non sono stata precisa.
    Il lievito che uso è quello in bustina, liofilizzato. Lo trovo comodissimo rispetto a quello di birra fresco in panetti, che và prima sciolto in acqua tiepida… Da quando l’ho scoperto uso sempre questo in polvere.

    20 maggio 2013 at 13:32

lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Prova anche: