Cioccolato plastico

cioccolato plastico
cioccolato plastico

 

Ciao  tutti!! Sulla mia pagina facebook mi è stata più volte richiesta questa ricetta…quindi ve la posto! Parliamo quindi del cioccolato plastico!!

Io lo adoro perchè è velocissimo da preparare…lo potete usare per rivestire una torta o modellare, proprio come la pasta di zucchero! Trovo anche il suo sapore più gradevole…L’ unico accorgimento che voglio darvi è di non farlo in estate perchè vi si squaglia fra le mani…e se lo usate per modellare fate metà cioccolato plastico e metà pdz (basta unire due panetti e impastarli).

Chiaramente quello bianco è più versatile, perchè potete colorarlo con coloranti alimentari (il prcedimento è lo stesso della pdz… ho spiegato in un post precedente)

 

Ingredienti cioccolato plastico

100 gr di cioccolata di buona qualita (bianca o fondente)
1 cucchiaio raso di acqua
1 cucchiaio generoso di miele se il cioccolato è bianco, 2 se è fondente
zucchero a velo q.b.

Ingredienti cioccolato plastico
Ingredienti cioccolato plastico

Procedimento cioccolato plastico

Iniziamo spezzettando e fondendo la cioccolata o a bagnomaria o nel microonde.

Iniziamo spezzettando e fondendo la cioccolata o a bagnomaria o nel microonde.
Iniziamo spezzettando e fondendo la cioccolata o a bagnomaria o nel microonde.

Appena caldo tiriamo fuori dal Bagnomaria e versiamo subito dentro il cucchiaio di acqua e il miele.

Appena caldo tiriamo fuori dal Bagnomaria e versiamo subito dentro il cucchiaio di acqua e il miele.
Appena caldo tiriamo fuori dal Bagnomaria e versiamo subito dentro il cucchiaio di acqua e il miele.

Mescoliamo subito energicamente e togliamo la pentola dal fuoco. Otterremo un composto molliccio e non fluido.

Mescoliamo subito energicamente e togliamo la pentola dal fuoco. Otterremo un composto molliccio e non fluido.
Mescoliamo subito energicamente e togliamo la pentola dal fuoco. Otterremo un composto molliccio e non fluido.

Aggiungiamo a poco a poco lo zucchero a velo e mescoliamo. Mettiamo zucchero finchè il composto non diventa lavorabile con le mani.

Aggiungiamo a poco a poco lo zucchero a velo e mescoliamo. Mettiamo zucchero finchè il composto non diventa lavorabile con le mani.
Aggiungiamo a poco a poco lo zucchero a velo e mescoliamo. Mettiamo zucchero finchè il composto non diventa lavorabile con le mani.

Ora maneggiandola con le mani impastandola proprio come la pdz….se necessario aggiungere ancora lo zucchero a velo, la quantità di quest’ultimo…va ad occhio! Impastiamo e “sbattiamo” l’impasto sul piano…diventerà morbido ed elastico.

Otterremo una “palla” di cioccolato, da conservare avvolta nella pellicola in dispensa. Ricordate che il giorno dopo sarà già molto duro…ma basta passarlo qualche secondo al microonde o lavorarlo con le mani e tornerà modellabile. Provate…è semplice!! E fatemi sapere! Seguitemi anche su  www.facebook.com/tortedisimi …. un bacio a tutti!

Presentazione cioccolato plastico
Presentazione cioccolato plastico

 

14 risposte a “Cioccolato plastico”

  1. Simona, mi piace anche questa preparazione! è bello, resta così lucido anche dopo?
    ma sai che sei bravissima?!? forse te l’ho già detto….

  2. grazie caraaaa :-D Si resta lucido ma ricordati che se lo usi dopo un po’ di giorni lo devi passare qualche secondo al microonde…e cosi torna malleabile e lucido! Io nn ho il microonde quindi lo lavoro moltissimo con le mani e torna morbido. Unendo metà cioccolato plastico e metà pdz si ottiene una copertura buonissima :-D

  3. Wowww ero alla ricerca di questa ricetta!!!!!! che bello lo farò così poi ti faccio sapere !!! un bacio

  4. Ciao Linda si, dovresti raddoppiare le dosi (ma secondo me per i pupazzetti è meglio la pdz). Purtroppo all’inizio succede che non venga bene…si fa qualche errore, ad esempio quando si mettono acqua e miele bisogna essere velocissimi e girare energicamente. Inoltre tutto sta nello zucchero a velo: la giusta quantità è relativa (anche al tipo di cioccolato…che ricorda:deve sempre essere di ottima qualità!!!)…se ne metti troppo poco diventa molle, se ne metti troppo diventa una pietra e si sgretola. Bisogna provare e riprovare, non ti scoraggiare!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *